Torre di Mosto

Torre di Mosto: cos’è, dove si trova, quando andarci, notizie e sindaco

by
0 comment

Torre di Mosto è un piccolo comune del Veneto (appena 4.823 abitanti), che si trova tra la laguna di Venezia e quella di Caorle.

Quando visitare Torre di Mosto

Torre di Mosto è un luogo che, per le sue caratteristiche, è consigliabile visitare dalla primavera all’autunno. A giugno si svolge la Mostra mercato delle ciliegie, a luglio si può partecipare alla Festa della mietitura e a ottobre/novembre c’è la Fiera di San Martino.

Cosa vedere a Torre di Mosto

Museo della civiltà contadina di S. Anna Boccafossa

La storia di Torre di Mosto è legata alla bonifica dell’area lagunare e si caratterizza per uno sviluppo tipicamente contadino. E proprio questo tipo di civiltà vuole testimoniare il Museo della civiltà contadina che è sorto in località Sant’Anna di Boccafossa per volontà di un gruppo di volontari facenti parte del “Comitato promotore per la civiltà contadina”. Il museo presenta testimonianze fotografiche e circa 2.800 reperti provenienti dall’azienda Bianchi-Marzotto, che lavorava barbabietole, tabacco, girasoli, mais e soia.

Museo del paesaggio di Torre di Mosto

Nella stessa struttura del Museo della civiltà contadina, in località Sant’Anna di Boccafossa, sorge anche il Museo del paesaggio. Il suo nucleo portante è costituito dalla rappresentazione pittorica del paesaggio veneto nel primo Novecento: il confine tra terra e mare, l’entroterra sorto con la bonifica del territorio, la zona collinare, le numerose ville patrizie che caratterizzano il Veneto e ancora la zona delle Alpi.

Cosa offrono i dintorni

A pochi chilometri da Torre di Mosto merita di essere visitato il Bosco Olmè a Cessalto (Tv). Si tratta di un bosco millenario di pianura, che ha visto succedersi numerose civiltà: i primi abitanti della Valle del Po, gli Etruschi, le popolazioni galliche, i Romani, la Repubblica di Venezia. Questo bosco è il più grande di quelli rimasti del grande bosco che un tempo ricopriva la Pianura Padana, composto da querce, olmi e frassini.

Torre di Mosto è anche un ottimo punto di partenza per escursioni nelle vicine città di Treviso e Venezia, nella patria del Prosecco ossia la città fortificata di Conegliano Veneto, per la laguna di Caorle e per le spiagge di Lignano Sabbiadoro, del Lido di Jesolo e di Bibione (qui è possibile vedere anche la Riserva naturale della foce del Tagliamento). Tutte realtà che si trovano a massimo 45 minuti in auto da Torre di Mosto.

Leggermente più distante, ma comunque entro l’ora di viaggio, è il sito palafitticolo di Palù di Livenza (provincia di Pordenone) che risale alla parte finale del Neolitico. Dal 2011 il sito fa parte della lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

Altre curiosità su Torre di Mosto

  • Il nome Torre di Mosto deriva dalla torre difensiva costruita attorno al V secolo lungo il fiume Livenza contro le invasioni barbariche. Questa e il villaggio che si formò nelle sue vicinanze furono distrutti durante l’invasione degli Ungari nel 1411 e vennero poi riscostruiti per volere della famiglia patrizia veneziana Da Mosto, da cui deriva la seconda parte del toponimo.
  • Il sindaco di Torre di Mosto è Maurizio Mazzarotto, che è stato eletto il 22 settembre 2020.

You may also like