Potala

Potala: dove si trova, quando andarci e cosa visitare

by Rosy
0 comment

Ammirare Palazzo Potala significa conoscere una delle più belle attrazioni del Tibet, la terra spirituale per eccellenza, situato a Lhasa, nella capitale tibetana. E’ tra le sue mura, che sembra racchiudersi tutto il valore simbolico, culturale e religioso di questo territorio. L’edificio è stato eretto nel VII sec a.C. dalla dinastia Tang, quando era imperatore Songtsan Gambo. La magnificenza di questa struttura è inspiegabile. Il palazzo di Potala conta ben 1.000 stanze, racchiuse su 13 piani.

Palazzo Potala: le aree visitabili della residenza dei Dalai Lama

Palazzo Potala è una struttura incredibile, che racchiude un migliaio di stanze tra celle, scuole, sale, cappelle e tombe dei Dalai Lama, di cui sono conservate numerose sculture e illustrazioni. Gli elementi di Palazzo Potala che è possibile visitare sono:

  • Il Palazzo Rosso: è la parte centrale della struttura. Al suo interno, sono racchiuse le aree dell’edificio destinata a scopi religiosi
  • Il Palazzo Bianco: è questa la residenza del Dalai Lama, che vi abita con tutti i suoi allievi. Quest’area, distrutta nel IX secolo, fu poi ricostruita nel XVII secolo
  • Cappella del Nato Santo: una delle bellissime cappelle di Palazzo Potala, situate al piano terra dell’edificio. La cappella racchiude diverse statue, raffiguranti alcuni Dalai Lama e i Buddha della medicina
  • Sala delle Riunioni: questa sala rappresenta uno degli scenari più ricchi del palazzo, grazie al maestoso trono posto in posizione centrale, che domina l’intera stanza. Ai suoi lati si aprono quattro cappelle del palazzo, anch’esse di grande interesse
  • Kalachackra: è una cappella del secondo piano, rappresentata da un bellissimo mandala con un diametro di più di 6 metri. Per ammirare altri mandala di indiscussa bellezza, bisogna far visita alla Cappella dei mandala tridimensionali, bellissimi decori ricoperti da gemme e pietre preziose

Portala: quando visitare la bellissima struttura

Palazzo Potala è una vera e propria fortezza situata su un’alta collina, che con i suoi colori, il rosso e il bianco, sembra dominare incontrastato tutta la città. Considerato Patrimonio dell’Unesco, è dal XVII la residenza del Dalai Lama, nonché la sede del Governo tibetano. La storia racchiusa tra le mura di questa struttura, è la storia del Tibet e della sua popolazione.

Sebbene l’immensità della struttura, non è possibile per i visitatori visionare tutte le stanze. I pellegrini che vogliono visitare il Palazzo devono, piuttosto, seguire precise indicazioni: la visita è concessa per un tempo limitato e non è possibile scattare fotografie all’interno. I giorni in cui è possibile ammirare Palazzo Potala sono il lunedì, il mercoledì e il venerdì.

Il Tibet è una terra speciale, in cui spiritualità, arte e storia si mescolano, offrendo al visitatore scenari unici al mondo. Palazzo Potala, con le sue maestose stanze, rappresenta una delle attrazioni principali, non solo di Lhasa, ma di tutto il territorio tibetano. Chiunque giunga in Tibet non può fare a meno di mettersi in cammino e salire fino a Palazzo Potala. Non tutte le stanze della struttura sono aperte al pubblico, ma ciò non impedisce di compiere un itinerario soddisfacente: i visitatori restano estasiati dalla grandezza simbolica e artistica di ciascuna stanza.

You may also like