Irkutsk Russia: dove si trova e attrazioni imperdibili

by
0 comment

La Russia viene da sempre considerato un paese freddo ed inospitale, ma anche qui non mancano le attrattive. In questa pagina si possono trovare informazioni sulla città di Irkutsk, che a molti sarà sconosciuta, ma non a chi ha letto Michele Strogoff di Jules Verne, o Racconti di un pellegrino russo di Nemytov. Buona lettura!

La città

Questa città sorge nella Russia siberiana, lungo il fiume Angara, a quarantacinque chilometri di distanza dal lago Baikal, e la sua temperatura annua si aggira attorno agli – 0,6 ° C. Essa è stata fondata nel 1652, scome avamposto commerciale per l’esanzione dei tributi delle comunità buriate della zona, che solitamente pagavano in pellicce.

Negli anni e nei secoli che seguirono Irkutsk diventò un vero e proprio centro per il commercio, diventando così prospera da essere soprannominata “la Parigi della Siberia”. Come molti altri insediamenti della Siberia, molti dei suoi abitanti sono discendenti di deportati (sia sotto regime zarista che in quello stalinista”. In essa, convivono sia cattolici che ortodossi, e si può raggiungere tramite aereo o treno.

Cosa vedere

A Irkutsk è possibile vedere:

  • il suo Municipio, costruito in epoca sovietica;
  • la Cattedrale Ortodossa dell’Epifania, che è tra le più belle chiese ortodosse al mondo, con decorazioni bellissime sia all’interno che all’esterno dell’edificio, non molto distante dal centro della città;
  • la Cattedrale della Santa Croce, vicina al quartiere storico di Kvartal, risalente al Settecento e costruita in stile barocco;
  • la Cattedrale della Madonna di Kazan, riconoscibile per la facciata rossa e le cupole azzurre, venne edificata in stile bizantino nell’Ottocento;
  • il quartiere storico di Kvartal, dove ammirare case storiche restaurate, costruite con dei tronchi di legno, e rifinite in stile siberiano, e non mancano nemmeno negozi, hotel, ristoranti e bar;
  • il Museo della nave rompighiaccio , situata fuori di poco dal centro, presso la diga sul fiume Angara, è un museo aperto nel Novecento, nel quale vi è non solo un museo dedicata alla navigazione del lago Baikal, ma vi si possono ammirare anche delle statue di ghiaccio, esposte nelle vice piste ghiacciate del fiume;
  • l’Arco di Trionfo, noto anche come Porta di Mosca, in quanto è orientato proprio verso la capitale;
  • la Fiamma Eterna, memoriale dedicato ai soldati sovietici caduti durante la Seconda Guerra Mondiale, venne inaugurata nel 1975;
  • la Chiesa del Salvatore, situata vicino al memoriale della Fiamma Eterna, affrescata sulla facciata e che ospita vari dipinto all’interno;
  • il Monastero Znamensky, che risale al 1689, situato lungo il fiume Angara, è costruito in legno ed è uno dei siti principale del Cristianesimo nella regione siberiana;
  • il lago Baikal, che si può ammirare con vari percorsi turistici.

You may also like