nave da crociera

Cameriere ai piani delle crociere: cosa fa?

by Rosy
0 comment

Imbarcarsi su una nave da crociera è per molti un’opportunità da prendere al volo, per vivere un’esperienza professionale diversa e stimolante, ben lontano dalla terraferma. Tra i professionisti più ricercati dalle navi da crociera, vi è  il cameriere ai piani, una figura a cui è attribuito un ruolo centrale per garantire il benessere degli ospiti e l’igiene della nave.

Il cameriere ai piani deve, infatti, rispondere ai bisogni dei passeggeri in tempi celeri, sviluppando con gli stessi un rapporto di fiducia, basato sulla cortesia. Cerchiamo, quindi, di approfondire le mansioni di un cameriere ai piani, il cui ruolo risulta centrale per la permanenza in nave e il buon esito della crociera.

Il cameriere ai piani sulle navi da crociera: nei dettagli le mansioni di una delle figure più ricercate

Il cameriere ai piani è una delle figure più ricercate sulle navi da crociere. Il suo ruolo è fondamentale per la riuscita di un soggiorno confortevole sulla nave, poiché provvede a garantire ottime condizioni di permanenza, attraverso delle mansioni ben precise. Infatti, il cameriere ai piani sulle navi da crociera deve:

  • Restituire ogni giorno un ambiente confortevole ai passeggeri, occupandosi della pulizia e dell’igiene delle cabine e delle diverse aree della nave
  •  Un cameriere ai piani deve, infatti, rifare i letti, cambiare le lenzuola, effettuare il cambio asciugamani, riordinare la stanza, lucidare il pavimento. Insomma, le sue mansioni sono volte ad assicurare la pulizia e l’igiene di tutta la nave
  • Consegnare la biancheria sporca al servizio lavanderia, per poi restituirla ai passeggeri
  • Fornire ai passeggeri tutte le informazioni utili
  • Trovare soluzioni a eventuali problemi in modo tempestivo, affinché sia garantita un’esperienza positiva sulla nave da crociera
  • Attenersi ai protocolli d’igiene vigenti sulla nave da crociera

Cameriere ai piani: caratteristiche personali richieste per tale ruolo

Le competenze richieste a un cameriere ai piani non si limitano alle sole attività di riordino e pulizia. Infatti, questo professionista deve conoscere diverse lingue, al fine di rendere la comunicazione con i clienti chiara e repentina. A un cameriere ai piani sono, inoltre, richieste specifiche doti personali, quali:

  • Empatia: la relazione con il cliente non deve limitarsi al buon senso e alla cortesia o l’educazione. Un buon cameriere ai piani deve, infatti, sviluppare una vera relazione empatica con i passeggeri della sua nave, riuscendo ad immedesimarsi, per rispondere al meglio alle loro richieste
  • Capacità di problem solving: il cameriere ai piani è una delle figure che più è a contatto con i passeggeri. Non solo entra nel loro spazio privato, se ne prende cura. Per questo motivo, un buon professionista deve riuscire a fare tutto il possibile, affinché, la permanenza sulla nave non sia compromessa da disservizi o da qualche malcontento
  • Capacità di contenere le proprie emozioni: al cameriere ai piani è richiesto di svolgere le proprie mansioni, mantenendo un clima di cordialità con i passeggeri, anche se questo in alcuni casi, potrebbe significare mettere a dura prova la propria pazienza
  • Capacità di riservatezza: questa figura svolge le proprie mansioni negli spazi altrui, in cui sono presenti oggetti personali. Il cameriere ai piani deve avere un atteggiamento riservato, per non danneggiare il rapporto di fiducia tra il passeggero e la compagnia.

Le mansioni del cameriere ai piani su una nave da crociera mirano a soddisfare le esigenze dei passeggeri, col fine di garantire la migliore esperienza di soggiorno possibile, a bordo dell’imbarcazione. A un cameriere ai piani è richiesta autodisciplina e l’inclinazione a sorridere sempre, anche in giornate non proprio positive. Insomma, diverse condizioni sfavorevoli o la presenza di clienti alquanto snervanti, potrebbero rendere questa professione non sempre facile da esercitare.

You may also like