cosa vedere a Verona

Verona: cosa vedere e dove alloggiare

by
0 comment

Verona: una delle città senza dubbio più romantiche del nostro Paese e del mondo. Il luogo perfetto per vacanze di coppia o addirittura viaggi di nozze.

Questa città, infatti, non è solo ricca di fascino, romanticismo e cultura ma anche di storia. È stata, ad esempio, fonte di ispirazione per il romanzo di Shakespeare ”Romeo e Giulietta” e le sue viuzze sono davvero un concentrato di testimonianze artistiche, storiche e culturali della regione veneta.

Ebbene, vuoi sapere cosa vedere a Verona? Ecco qui sotto una lista delle cose da fare e da non perdere.

Cosa vedere a Verona

Verona è un mix di fascino e storia davvero importante e magico. Per questo abbiamo deciso di stilare una lista delle cose che non puoi non vedere se ti rechi nella città veneta.

1. La casa di Giulietta e quella di Romeo

Come di certo saprai, Verona è considerata  nel mondo la location nel quale si è consumato il famoso dramma di Romeo e Giulietta. Per questo visitare i simboli che raccontano questa storia è praticamente una tappa obbligatoria.

La casa di Giulietta ha una facciata in stile gotico, è presente una statua che ricorda la giovane ma soprattutto il celebre balcone da cui si è affacciata per salutare il suo Romeo. C’è da dire che si tratta di un luogo altamente turistico, per cui preparati a fare una lunga fila per entrarci.

Per quanto concerne la casa di Romeo, questa non contiene lo stesso appeal di quella di Giulietta. È situata vicino alle Arche Scaligere e sulla facciata vi è inciso: “Oh! Dov’è Romeo?… Taci, ho perduto me stesso: io non son qui e non son Romeo, Romeo è altrove!”.

2. Chiesa di San Zeno

La Chiesa di San Zeno è un altro luogo assolutamente da non perdere se ti rechi a Verona in vacanza. In particolar modo per la sua storia speciale: pare, infatti, che nel 589, durante l’inondazione del fiume Adige, l’acqua si bloccò proprio sulla soglia di questa Chiesa, salvando la città. Qui, vi era e vi è sepolto San Zeno, vescovo di Verona e che convertì il popolo veronese al Cristianesimo.

La chiesa è un simbolo di architettura romanica e oltre a custodire il corpo di San Zeno, sono presenti anche tantissime sculture e pitture risalenti al XII e al XVI secolo.

3. Piazza dei Signori

La Piazza dei Signori può essere considerato il cuore amministrativo di Verona. Qui, infatti, sono presenti la Loggia del Consiglio e il Palazzo degli Scaligeri, solo per fare un esempio. Per entrarci, bisogna attraversare l’Arco della Costa, un ponte che collega Domus Nova e il Palazzo del Comune. Nella piazza si può notare subito la splendida statua dedicata a Dante (il poeta si rifugiò a Verona dopo l’esilio di Firenze) e la Torre dei Lamberti. Visitando quest’ultima, infatti, è possibile anche ammirare uno splendido panorama dall’alto di tutta la città intera.

In una piazzetta vicino, potrai visitare anche le Arche Scaligere, un complesso funerario dallo stile estremamente gotico.

4. Ponte di Pietra

Come di certo saprai, Verona e suddivisa in due dal fiume Adige, che la bagna e la attraversa. Per tale ragione, sono presenti diversi ponti che collegano le due parti della città. Tra questi, uno rigorosamente da vedere e il Ponte di Pietra. Si tratta del ponte senza dubbio più vecchio, di epoca romana. Un po’ come per tutti gli altri, questo ponte fu distrutto dai nazisti nella Seconda Guerra Mondiale ma poi fu ricostruito fedelmente. È composto da mattoni e pietre e collega il Teatro Romano con il centro della città.

Di ponti ce ne sono circa 7, tutti da visitare rigorosamente!

5. Arena di Verona

Ultima ma certamente non per importanza è l’Arena di Verona, un simbolo della città che l’ha resa famosa in tutto il mondo. Probabilmente fu costruito nel I secolo ed ospitava tutti gli spettacoli dei gladiatori. Si tratta della quarta arena più famosa d’Italia, seconda solo al Colosseo di Roma e agli anfiteatri di Milano e Capua.

All’interno, la struttura dell’Arena è rimasta quasi intatta e dà una sensazione di maestosità difficile da spiegare. La struttura è rivestita in mattoni e pietra veronese e attualmente è diventata luogo di concerti, spettacoli teatrali e tantissime altre rappresentazioni musicali.

Cosa fare a Verona

Oltre alle cose da vedere, ci sono anche una serie di cose da fare a Verona. Eccone alcune:

  • Andare al mercato in Piazza delle Erbe: a Verona, il sabato e la domenica, è presente un grande mercato in Piazza delle Erbe. Qui si sviluppa la parte più popolare della città, per questo ti consigliamo di farci un salto per acquisti graziosi e molto tipici;
  • Fare aperitivo in Piazza Bra: questa piazza è senza dubbio luogo di incontro e chiacchiere tra i veronesi. Difatti, sono presenti una serie di locali dove fare aperitivo in compagnia. Insomma, una sorta di salotto perfetto per delle ore serene e piacevoli;
  • Passeggiare nel centro storico: una cosa rigorosamente da fare a Verona è senza dubbio una bella passeggiata nel centro storico. Qui, potrai ammirare la vera storia della città ma anche fare tappa in locali, pub, ristoranti più tipici per gustare anche la sua vera essenza.

Cosa mangiare a Verona

Vediamo adesso cosa mangiare a Verona, quali sono i piatti tradizionali della città, rigorosamente da assaggiare:

  • Pasta e fasoi, in italiano è la più classica pasta e fagioli. È un piatto povero, di origine medievale, spesso arricchito con le cotiche di maiale;
  • Pastissada de caval: una sorta di pasticcio di carne di cavallo. In questo caso, la carne viene tagliata a pezzi e macerata nel vino. Un piatto perfetto per le sere invernali;
  • Polenta: non si può andare a Verona e non assaggiare la polenta! Qui ne esistono di diverse versioni, anche se la più comune è quella infasola, cioè preparata con farina di cereali;
  • Riso alla tastasal: è un altro piatto tipico veneto e di Verona. È un riso condito con carne macinata, salata e pepata. In passato veniva preparato per capire quanto la carne fosse salata o meno;
  • Fritole e pandoro: sono due dolci tipicamente veronesi, uno preparato a Carnevale mentre l’altro a Natale. Le prime sono frittelle farcite con uva passa mentre il secondo è il classico dolce natalizio ricco di burro.

Dove alloggiare a Verona

Come per tutte le altre città, anche Verona ha delle zone migliori e peggiori dove alloggiare. Noi ti consigliamo senza dubbio il centro storico: qui, potrai recarti presso le più famose attrazioni della città molto più facilmente e poi si parla comunque di una zona più sicura rispetto alle altre.

Le vie migliori sono quelle che circondano Piazza delle Erbe, Piazza Bra e Via dei Pellicciai.

C’è da dire, però, che si tratta comunque di quartieri un po’ più cari rispetto agli altri.

Per quanto concerne le zone da evitare, ti sconsigliamo quella nei pressi della stazione Porta Nuova. I motivi? Innanzitutto si trova alla periferia della città e poi è un posto sicuramente un po’ meno sicuro rispetto agli altri.