cosa vedere a Siena

Cosa vedere a Siena

by
0 comment

Definire Siena come una delle città più belle del nostro Paese è davvero dir poco. Ciò che è certo è che si tratta di uno dei posti rigorosamente da visitare se ci si reca in Toscana. Ma per quale motivo? Semplice: Siena rappresenta davvero un incrocio tra modernità e fasti antichi. Non a caso viene definita un città medievale per eccellenza, per via delle sue bellezze architettoniche, introvabili non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo.

Hai deciso di recarti a Siena per delle vacanze altamente formative ma ugualmente molto divertenti? Allora sappi che hai scelto il posto giusto!

Qui di seguito ti sveleremo cosa vedere a Siena, cosa fare, cosa mangiare e come divertirti. Leggi qui sotto per saperne di più.

Cosa vedere a Siena

Come detto all’inizio, Siena è una cittadina posizionata nel cuore della Toscana, ricca davvero di bellezze e monumenti tutti da ammirare e ricordare. Qui sotto ti elencheremo alcuni dei più importanti.

1. Palazzo Pubblico a Piazza Del Campo

Il Palazzo Pubblico di Siena è considerato uno dei palazzi civili più belli del nostro Paese. È situato nei pressi di Piazza del Campo, il cuore nevralgico della città, di cui ti parleremo più avanti. Fu voluto fortemente dal celebre Governo dei Nove e fu costruito tra il 1297 e il 1310. La costruzione dell’edificio seguì delle leggi davvero rigorosissime da parte del Governo: difatti nessun altro palazzo in costruzione doveva essere più bello e maestoso di quello Pubblico.

Attualmente, l’edificio ospita lo studio del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale, anche se larga parte è stata adibita a Museo Civico. È possibile, infatti, ammirare gli affreschi di Lorenzetti o quelli di Simone Martini. Insomma parliamo di una struttura che rappresenta davvero i fasti del Medioevo, imperdibile e rigorosamente da visitare se ci si reca a Siena.

2. Duomo di Siena

Il Duomo di Siena soffre di molto la concorrenza del Palazzo Pubblico. Per questo, non viene spesso visitato dai turisti. Ebbene, te lo diciamo subito: si tratta di un grandissimo errore! Appena ti recherai nella celebre Piazza Duomo, potrai realmente ammirare la bellezza di questo edificio. Le sue mura esterne sono in marmo bianco e nero e rappresentano la più classica bellezza romana-gotica italiana. Ma guai a non entrare all’interno della Cattedrale! Qui potrai ammirare una serie di affreschi di Nicola Pisano, considerato uno dei maggiori pittori e scultori al pari di Michelangelo e Raffaello. Inoltre, potrai vedere lo splendido pavimento intarsiato ricco di immagini e potrai fare un salto nella Libreria Piccolomini, colma di fascino e storia.

3. Pinacoteca Nazionale

È il museo più antico e famoso di Siena, nel quale attraverso i suoi affreschi e sculture, viene raccontata tutta la storia della città. All’interno, infatti, vi sono tantissimi capolavori che risalgono al 500, tutti da scoprire e ammirare. La Pinacoteca è suddivisa in tre piani e in ognuno sono presenti opere di Giovanni Antonio Bazzi, Francesco Vanni e Rutilio Manetti, solo per citarne alcuni. Insomma, artisti davvero di fama internazionale che hanno regalato alla città di Siena dei capolavori davvero incredibili e che non puoi assolutamente non vedere.

La Pinacoteca Nazionale è aperta tutti i giorni e il biglietto di ingresso cosa solo 4 euro.

4. Complesso Museale di Santa Maria della Scala

Il Museo di Santa Maria della Scala è un’altra struttura rigorosamente da visitare se ci si reca a Siena in vacanza. Innanzitutto perché vi sono una serie di opere che coprono un arco temporale di oltre mille anni. E poi perché, al suo interno, vi sono tantissime mostre ed esposizioni che soddisfano praticamente ogni gusto. Si parte, ad esempio, dal Museo Archeologico Nazionale, per gli amanti dell’archeologia, fino al Museo d’Arte, dedicato ai bambini e alle scolaresche in visita guidata. Insomma, un vero e proprio grande complesso tutto da scoprire, in particolar modo se si viaggia con famiglia al seguito.

Cosa fare a Siena

Le cose da fare a Siena sono altrettanto molteplici, in particolar modo perché si parla di una città giovane e davvero molto dinamica. Eccone alcune:

  • Visita a Piazza del Campo: si tratta del cuore nevralgico della città, impossibile da non visitare e famoso anche nel mondo. Piazza Del Campo ha una struttura particolarissima a forma di conchiglia, suddivisa in 9 spicchi. Una piazza enorme dove si svolge, dal 1300, il mercato e nel quale sono presenti tantissimi ristorantini, pub e negozi di souvenirs. Insomma, il luogo turistico per eccellenza ma che accoglie anche tantissimi giovani senesi;
  • Salita sulla Torre del Mangia: ubicata proprio a Piazza del Campo, questa torre di origini medievali è davvero incredibile alla vista. Se vuoi vivere un’esperienza davvero mozzafiato, ti consigliamo di salire su per la torre per una vista spettacolare. Si tratta di soli 88 gradini nemmeno tanto difficoltosi da percorrere. Una volta su, potrai ammirare la bellezza di Piazza del Campo dall’alto e un meraviglioso panorama di tutta Siena!;
  • Passeggiata nel centro storico: per chi desidera un’esperienza un po’ più tranquilla, può “limitarsi” a fare una passeggiata nel centro storico della città. Tra varie salite e discese, potrai ammirare le splendide case e viuzze che popolano il cuore pulsante di Siena e conoscere la vera essenza della cittadina.

Cosa mangiare a Siena

I piatti più tipici di Siena hanno a che fare con alcuni prodotti tradizionali: carne, vino e verdure. Questi hanno trasformato la cucina senese, da contadina ad un po’ più sofisticata e godereccia.

Ecco alcuni piatti tipici di Siena che non puoi proprio perdere:

  • Gli gnudi: si tratta di tortelli con il solo ripieno ma senza l’involucro della pasta. Solitamente il ripieno è di ricotta e spinaci ma può variare. Vanno mangiati con un condimento saporito;
  • Scottiglia: uno spezzatino misto di maiale;
  • Zuppa senese: con fagioli soffritti nell’olio e crostini di pane;
  • Piatti a base di cinghiale e carne di lepre: solitamente si preparano pappardelle con ragù di cinghiale o crostini a base di questo condimento;
  • Cavallucci; biscotti tipici di Siena, dalla forma irregolare e dal sapore speziato, con noci e canditi;
  • Panforte: originario del ‘200 è composto da farina, zucchero, miele, arancia, cannella, canditi e vaniglia.

Dove soggiornare a Siena?

Siena è una città praticamente visitata in ogni periodo dell’anno, per questo non è difficile trovare un albergo o bed & breakfast libero. Il nostro consiglio è quello di non cercare un pernottamento soltanto in centro città, ma di guardare anche nei paesini limitrofi. Alcuni esempi? Montepulciano, per citarne uno, molto piccolo e a due passi da Siena.

Se disponi di bambini al seguito e vuoi alloggiare in città, ti consigliamo strutture turistiche nei pressi di Piazza del Campo, un po’ più sicure e comode. Oppure nel semplice centro storico, ideale per chi non possiede la macchina e vuole girare solo a piedi.

You may also like