Spiaggia Due Sorelle: come arrivare, traghetto e sentieri

by
0 comment

La spiaggia delle Due Sorelle di Sirolo, nelle Marche, è certamente considerata una delle più belle spiagge d’Italia. Questo, sicuramente, per il suo mare incantevole, per la maestosità del Monte Conero che domina dall’alto la spiaggia e per i due bianchi faraglioni appoggiati dolcemente sull’acqua, le due Sorelle appunto, che formano uno spettacolo unico nel suo genere. La meraviglia di questo luogo è data anche, e soprattutto, dal fatto che non è così facile raggiungere questa spiaggia e quindi spesso rimane fuori dalle mire di molti turisti mantenendo il paesaggio abbastanza incontaminato e privo di inquinamento.

Ma come si arriva alla spiaggia Due Sorelle?

I modi per raggiungere questo posto meraviglioso e godere di una giornata in totale relax sono essenzialmente tre. Ecco le nostre indicazioni e i nostri consigli se volete trascorrere una bellissima giornata al mare:

  1. Il traghetto

Uno dei mezzi più agevoli e più sfruttati per raggiungere la spiaggia è quello di imbarcarsi su uno dei traghetti che giornalmente, nel periodo estivo in particolare, fanno la spola da e per la spiaggia grazie ai Traghettatori del Conero. Per imbarcarvi vi basterà prendere la macchina e raggiungere Numana attraverso l’autostrada A14. Per chi arriva dal sud Italia segnaliamo che bisogna uscire al casello di Porto Recanati-Loreto mentre, per chi arriva dal nord, è possibile uscire alla barriera Ancona sud-Osimo. Raggiunto il porto di Numana è possibile lasciare l’auto nei parcheggi a pagamento disponibili all’ingresso del porto e sul lungomare. In alta stagione, come accennato, le corse per la spiaggia delle due Sorelle sono più frequenti e, in linea generale, sono garantite quattro corse giornaliere: alle 9.30, alle 10.30, alle 12.00 e alle 14.30. Le corse di ritorno sono invece programmate alle 11.30, alle 12.30 e alle 15.00. Il costo del biglietto, andata e ritorno, è di circa 20€ a persona. Valida alternativa, sempre in alta stagione, è rappresentata dal porticciolo di Marcelli, frazione a poca distanza da Numana, dal quale al mattino partono traghetti che vanno e vengono dalla spiaggia delle Due Sorelle

  • A piedi

La soluzione “passeggiata” è sicuramente una delle soluzioni che si sconsigliano vivamente a chi soffre di vertigini o è fuori allenamento. Il famoso Passo del Lupo, sentiero panoramico che bisogna percorrere per raggiungere la spiaggia a piedi, si inerpica sul monte Conero e, inoltre, è vietato percorrerne l’ultimo tratto. In genere, per percorrere il Passo, sono necessari 45 minuti tempo che non scoraggia qualche coraggioso turista che, di tanto in tanto, si vede calarsi giù dal monte percorrendolo per intero. Se si dovesse optare per questa “passeggiata” all’aria aperta è opportuno munirsi di scarpe da trekking, partendo nelle prime ore del mattino e lasciando a casa i bambini per i quali l’escursione sarebbe troppo stancante. Dagli abitanti del luogo viene spesso consigliata, in alternativa al Passo del Lupo, la più agevole ed emozionante passeggiata che parte dal cimitero di Sirolo e arriva fino al punto panoramico, dal quale è possibile ammirare l’intera spiaggia e i due faraglioni nell’acqua. La vista è sicuramente suggestiva e da togliere il fiato.

  • Canoe e barche

Altro modo per raggiungere questo bellissimo luogo, è quello o di affittare barche e canoe partendo da una delle spiagge attigue o approfittare delle numerose escursioni organizzate e Mini Crociere che guidano i turisti alla scoperta di tutta la Riviera del Conero.

Qualche consiglio utile

  • La spiaggia delle Due Sorelle è fatta di sassolini e di rena ed è quindi consigliabile portarsi dietro delle scarpette da bagno apposite, un ombrellone per la mancanza di veri e propri lidi organizzati e di preparare un bel pranzo al sacco e qualche spuntino se intendete passare li l’intera giornata. La spiaggia, infatti, è libera e senza alcun tipo di servizio.
  • È preferibile recarsi alle Due Sorelle nei giorni feriali e nei mesi più tranquilli per i vacanzieri, così che possiate vivere tutta la magia di questa spiaggia evitando l’affollamento dell’alta stagione e lo schiamazzo dei turisti di passaggio.
  • È importantissimo ricordarsi di portare con se sacchetti per i rifiuti e di non lasciarli in giro sulla spiaggia poiché, proprio la difficoltà di raggiungere questo luogo, lo ha reso bellissimo, incontaminato e pulito!
  • Ricordiamo, anche, che il Monte Conero copre il sole già nel primo pomeriggio e che quindi sarebbe meglio svegliarsi presto e raggiungere la spiaggia in mattinata se si intende sdraiarsi al sole per prendere la tintarella.

You may also like